COME DIFENDERE IL RISPARMIO

Come ripreso da molti media tra cui Bloomberg ed IlSole24Ore, nella giornata di ieri molti analisti si sono stupiti della corsa all’oro che ha iniziato la MNB (La Banca Centrale Ungherese). L’acquisto effettuato dalla Banca Centrale Ungherese ha fatto decuplicare le sue riserve di oro, portandole a circa 31,5 Tonnellate di oro. Una soglia ben inferiore al totale delle Tonnellate detenute dalle principali Banche Centrali Occidentali tra le quali Banca d’Italia. Il Governatore della Banca Centrale Ungherese ha dichiarato che questa strategia di incrementare le riserve di oro è a supporto di una migliore sicurezza della ricchezza nazionale. Questa azione segue a ruota quanto fatto in precedenza da un altra Banca Centrale dell’Est Europa, la Banca Centrale Polacca. Per la prima volta dal 1998, la Banca centrale Polacca ha incrementato le proprie riserve come riporta sempre Bloomberg Queste logiche e strategie di difesa della ricchezza sono un chiaro esempio del ruolo che ha l’oro in un sistema monetario e finanziario. L’oro aiuta a difendere la ricchezza di ognuno, permette di preservare il capitale dalle incertezze legate alla gestione monetaria e finanziaria di ogni Paese. Come mai le Banche Centrali stanno ritornando a diversificare le proprie riserve incrementando la percentuale di oro detenuto? Si stanno preparando a gestire qualche evento monetario di grande discontinuità? La situazione internazionale e nazionale, se pensiamo al caso Italia con il problema spread-debito pubblico e negoziazioni con la UE, non è assolutamente da sottovalutare. Oggi il presidente di IntesaSanPaolo, Gros Pietro, ha commentato come non ci sono rischi per i correntisti Italiani. Le Banche Italiane sono oggi più forti. Certamente le Banche hanno smaltito molti NPL (sofferenze) ed effettuato grandi aumenti di capitale. Il vero rischio è insito nel legame fortissimo che il sistema bancario, ma non solo, ha con i Titoli di Stato. Le Banche hanno nei loro attivi molti titoli di stato Italiani, per alcune la percentuale di titoli di stato supera anche del 200%, per alcune si parla anche del 600% il capitale, cd. CET 1,  richiesto dalla normativa di Basilea. Capito questo, è ora necessario attuare una corretta strategia di diversificazione della liquidità. Una corretta allocazione della liquidità in asset completamente decorrelati, come l’oro fisico, senza alcun rischio di controparte, è una scelta che da molto tempo sosteniamo sia fondamentale per un’asset allocation strategica. Oro fisico per difendere il risparmio, oggi una scelta necessaria per evitare di trovarsi impreparati ad eventuali cigni neri del sistema monetario Euro.