I NUOVI RICCHI DELLE CRIPTOVALUTE SCELGONO L’ORO FISICO

Caduta del Bitcoin

 

“Nell’assenza di un gold standard, non c’è modo di proteggere i risparmi dalla confisca attraverso l’inflazione. Non esiste un deposito sicuro di valore. La politica finanziaria alla base di un grande stato sociale richiede che non ci sia modo per i proprietari di ricchezza di proteggersi.”

– Gold and Economic Freedom – Alan Greenspan – 1966

Dopo le vertiginose cadute del Bitcoin di martedì 16 e mercoledì 17 gennaio, rispetto al massimo raggiunto il 18 dicembre 2017 (19.511 dollari), molti dei “Nuovi ricchi del Bitcoin” hanno effettuato uno switch della loro posizione in oro fisico. Questo perché i veri cultori delle criptovalute sono paragonabili ai cultori dell’oro: hanno capito i rischi insiti nel sistema monetario a valore legale (denaro FIAT) che è riconducibile ad una continua svalutazione del potere d’acquisto.

Il Bitcoin ha permesso a molti giovani intraprendenti, visionari o semplicemente fortunati di guadagnare cifre fino a 6 zeri nel giro di pochi anni.

Questi first movers che hanno acquistato Criptovalute, quando erano scambiate a pochi dollari o centesimi di dollari, hanno visto il loro capitale iniziale moltiplicarsi esponenzialmente. Performance del genere non sono paragonabili ad alcun altro asset. Come anche la volatilità ed il rischio associato.

La volatilità del Bitcoin di questi ultimi giorni ha fatto concretizzare all’improvviso il rischio associato a questa asset class: la potenziale perdita dell’enorme gain realizzato.

La soluzione per diminuire la volatilità del portafoglio pur rimanendo in un asset decorrelato dai rischi sistemici di una finanza iperlevereggiata è stata immediata:  Oro Fisico.

PERCHÈ?

Come ha sottolineato nel lontano 1966 l’ex Chairman della FED Alan Greenspan: Nell’assenza di un gold standard, non c’è modo di proteggere i risparmi dalla confisca attraverso l’inflazione. Non esiste un deposito sicuro di valore. La politica finanziaria alla base di un grande stato sociale richiede che non ci sia modo per i proprietari di ricchezza di proteggersi.

Con la sua storia millenaria che ha consolidato il suo utilizzo come denaro  è stata la soluzione principe per gli investitori in criptovalute alla ricerca di un porto sicuro per il loro valore accumulato in questi ultimi mesi.

La stessa Bloomberg ha riportato un enorme movimento da cripto a oro da parte di molti investitori Europei. Tutto questo in funzione della volatilità in aumento sulle criptovalute.

LA SOLUZIONE DI CONFINVEST F.L

Sin dall’inizio dell’emersione di questa onda del Bitcoin, come Confinvest abbiamo sempre sostenuto la grande sinergia e correlazione che esiste tra queste due asset class. Siamo gli unici in Italia ad aver permesso la possibilità di convertire il Bitcoin con l’oro, ed a breve saremo in grado di ampliare l’offerta collegata a questo nuovo cross.

E’ evidente come i due asset, oro e criptovalute, hanno il pregio di:

  • Essere estremamente liquidi
  • Possono essere custoditi da privati in un sistema decentralizzato
  • Non possono essere prodotti all’infinito
  • Non richiedono la fiducia in nessuno
  • Sono nati spontaneamente dal mercato e scelti dallo stesso come mezzo di scambio e riserva di valore (ad oggi più l’oro per quest’ultima funzione)

L’offerta di oro è limitata come lo è il numero di Bitcoin. Entrambe hanno una caratteristica deflativa, nel senso che il loro potere d’acquisto nel tempo aumenta invece di diminuire come oggi lo sono le valute FIAT. Le due capitalizzazioni, quella dell’oro pari a 8 Trilioni e quella delle criptovalute che in questi giorni si muove in un range tra gli 0,5 e gli 0,8 trilioni evidenziamo come il mercato cripto sia ancora molto sottile rispetto al gold. Normale che la volatilità sia molto più elevata.

In fasi di mercato con alta volatilità la soluzione per l’investitore in cripto non può che essere l’oro fisico.

Come Confinvest siamo stati i primi a capire questa grande sinergia: se anche voi avete interesse ad approfittare di questo servizio visitate il nostro sito o cliccate qui per visualizzare il nostro servizio dedicato

CONFINVEST F.L. informa che tutti gli ordini effettuati on-line nel mese di agosto saranno spediti nella prima settimana di settembre 2018 Ignora