AUTUNNO CALDO…con soddisfazioni

L’oro in armonia con le attuali temperature, che gli esperti in metereologia ci dicono essere l’autunno più caldo degli ultimi secoli. Mai tante evidenze e tutte insieme per chi è un attento lettore del mercato dell’oro fisico.   RUSSIA Iniziamo con la Russia: a Settembre 2014 il paese governato da Putin, o meglio la sua Banca Centrale, ha convertito i dollari in suo possesso in 1,2 milioni di once di Oro. Quante tonnellate sono 1,2 Milioni di once? 37 tonnellate di oro fisico. Ricordiamo che ogni mese sono prodotte nel mondo circa 200 tonnellate e la Russia si è comprata in settembre e da sola quasi il 20% della produzione mensile. È il maggior acquisto mensile mai avvenuto!   SVIZZERA E’ è uscito un primo sondaggio sul referendum (http://www.20min.ch) che riporterebbe in mano svizzera l’oro all’estero e costringerebbe la BNS a comprare ben 1.700 tonnellate di oro fisico per fare arrivare le riserve aurifere al 20% degli asset della banca centrale.   Questo vale a dire che in futuro per continuare a bloccare il cambio EUR/CHF a 1,20 la Banca Nazionale Svizzera deve comprare il 20% del controvalore dei Franchi stampati (per evitare un rafforzamento della propria valuta) in oro fisico. Il 45% degli intervistati dal giornale svizzero vota per il si al 29% e per “l’abbastanza si” al 16% . Il 28% per il no e l’11% per “l’abbastanza no”. Il 16% è senza una opinione (e di solito costoro non votano). Siamo all’inizio di una forse clamorosa svolta!   CINA Al forum dell’LBMA di Singapore del 25 giugno scorso, uno degli speaker più importanti, Xu Luode, presidente dello Shanghai Gold Exchange (SGE) l’omologo asiatico del COMEX, ha fatto alcune candidissime affermazioni sulla domanda cinese di oro da parte dei suoi consumatori. Secondo Xu tale domanda avrebbe raggiunto le 2.000 tonnellate nel 2013. Questo dato è in contrasto con il Word Gold Council (un’istituzione nel mondo dell’oro), che afferma che la domanda cinese d’oro nel 2013 è stata di 1.066 tonnellate. Questo significa che la domanda reale cinese d’oro sarebbe circa il doppio di quanto affermato dal Word Gold Council. I media occidentali continuano a focalizzarsi sulle quantità di oro netto importato da Hong Kong, ma questi dati sono sempre meno adatti a descrivere i veri import cinesi. Di fatto questo dato ha perso via via significato man mano che la Cina ha preso ad annunciare che importa sempre piu’ oro direttamente a Shanghai e Pechino. L’ enorme domanda di oro fisico (ripetiamo 2.000 Tonnellate nel 2013) è bene evidente nella diminuzione della quantità presente nei magazzini dello Shanghai Gold Exchange (SGE).   Nel frattempo l’oro quotato in Euro ha raggiunto i massimi da marzo 2014 (circa 980 euro all’oncia). La quotazione in EURO, cara ai nostri clienti/investitori, rivela come il prezzo del metallo giallo sia di un 12,5% sopra i minimi registrati a dicembre 2013 e pari a 871 Euro per oncia.   Nota non da poco, una performance fantastica sui primi 10 mesi 2014…questo i giornali non ve lo dicono…   …..CONFINVEST Noi di Confinvest siamo a disposizione per fornire gratuite consulenze per gestioni dinamiche in oro fisico. Rammentiamo sempre che lo scopo primario di chiunque investa del denaro è quello di ottenere un rendimento a fronte di un rischio. Prima di ogni investimento in strumenti finanziari l’investitore dovrebbe procedere alla raccolta di tutte le informazioni sull’operazione che si accinge a compiere. A differenza del rischio sistematico, il rischio specifico può essere eliminato attraverso la diversificazione, cioè la suddivisione tra più strumenti finanziari. Da tempo consigliamo i risparmiatori d’investire, proprio per diversificare, un buon 10% del mobiliare posseduto in oro fisico (monete o lingotti). La diversificazione è un fondamentale e noi di Confinvest la consigliamo sempre. INVESTIMENTI in ORO FISICO   da 32 anni con Confinvest FL